IL CITTADELLA VINCE LA TERZA PARTITA CONSECUTIVA IN TRASFERTA, BATTUTO IL BORETTO 3-1

BORETTO 1
CITTADELLA VIS MODENA 3

BORETTO: Bonini, Parmiggiani N, Sow, Sassi, Ouahero, Rocchi, Cabras (30’’st Amato), Calliku (15’st Gueye), Ennamli (33’st Bernini), Fanti, Diouf. A disposizione: Pasquali, Amato, Randazzo, Parmiggiani R, Ravarini, Rio, Lorenzini. All. Iotti

CITTADELLA VIS MODENA: Chiossi; De Lucca (33’st Sejdiraj), Serra, Aldrovandi, Galanti (8’st Veneri); Esposito, Covili (35’pt Gobbi), Montecchi; Conte (6’st Cinquegrano), Ridolfi, Falanelli (24’st Turci). A disposizione: Galeazzi, Pappaianni, Dondi, Mazzali. All. Cattani

Arbitro: Alexandru Dumitrascu di Finale Emilia
Ammoniti: Ennamli, Gobbi, Cinquegrano, Veneri
Reti: 12’pt Conte, 23’pt Falanelli, 28’pt Conte, 42’pt Fanti
Note: 1 minuto di recupero primo tempo, 4 minuti di recupero secondo tempo

Boretto (Reggio Emilia) - VITTORIA IN TRASFERTA per il Cittadella, tre punti importanti per la formazione di Catani che ha battuto il Boretto per 3-1. I modenesi partono subito forte. Corner dalla sinistra, palla in mezzo, arriva Montecchi ma la palla rimane lì e la difesa del Boretto allontana. Azione pericolosa dei padroni di casa che mettono in mezzo un pallone dalla destra, la palla scorre da vanti a Chiossi ma nulla di fatto. Il Cittadella trova il vantaggio con Massimo Conte. Il calciatore batte l’estremo difensore avversario dopo che Binini ha compiuto un vero e proprio miracolo, sulla ribattuta il numero undici l’ha appoggiata in rete portando ok Cittadella in vantaggio con un tap in sotto misura. Boretto - Cittadella 0-1. Ennamli ci prova da fuori, palla abbondantemente out. Io Cittadella continua a premere sull’acceleratore. Falanelli segna il 2-0, il portiere del Boretto rinvia e, maldestramente, la palla finisce addosso all’ex giocatore di Modena e Lentigione che segna a porta sguarnita. Boretto - Cittadella 0-2. La partita prosegue con lo stesso canovaccio, tanto è vero che gli uomini di Cattani che trova i la terza rete. Discesa sulla destra di Galanti, palla in mezzo, Ridolfi di testa, respinta del portiere e sulla ribattuta si avventa Conte che mette a segno la sua doppietta personale portando il punteggio sul 3-0. Il Boretto ci prova ad accorciare le distanze con il solito Ennamli, il nove tenta la conclusione dalla distanza, palla di poco fuori. Il Citta chiude il primo tempo in avanti con Esposito, il centrocampista ci prova. Calcia, la palla lambisce il palo ed esce sul fondo. Il primo tempo termina, quindi con la squadra di Modena in triplo vantaggio. La seconda frazione riparte, senza cambi, con il Boretto che prova a mettere il muso fuori dal guscio. Corner, Aldrovandi e soci allontanano. Punizione da zona interessante per la squadra di mister Iotti. Palla fuori. Bella azione sulla destra, Veneri la metto al centro, palla per Emanuel Esposito, il centrocampista calcia alto. Padroni di casa che accorciano le distanze con Fanti. Chiossi appoggia male la sfera, il numero dieci del Boretto intercetta la palla ed infila. 1-3. Padroni di casa alzano il ritmo, occasionissima per Bernini, Chiossi compie un vero e proprio miracolo. Dopo i 4 minuti di recupero, termina al Saccani di Boretto. Boretto - Cittadella Vis Modena 1-3.


IL BIG MATCH TRA CITTADELLA E BORGO SAN DONNINO TERMINA 1-1, A FALANELLI RISPONDE DEL PORTO

CITTADELLA VIS MODENA 1 BORGO SAN DONNINO 1

Cittadella: Chiossi; Galanti (16’st Barilli), Aldrovandi, Serra, Gobbi (26’st De Lucca); Esposito(16’st Sejdiraj), Covili, Cannoni; Falanelli, Ridolfi, Bellentani (6’st Cinquegrano). A disposizione: Galeazzi, Dondi, Montecchi, Conte, Veneri. All. Cattani

Borgo San Donnino: Monteverdi, Cauterio, Setti, Billone, Casarini, Donati, Alfieri (25’st Baraye), Abelli, Del Porto (40’st Storchi), Martinez, Rossi. A disposizione: Aimi, Bernini, Bisagni, Ferri, Pedrazzi, Romeo, Marzoli. All. Rastelli
Arbitro: Ammanati di Firenze

Ammoniti: Gobbi, Abelli, Cautiero, Donati, Casarin
Reti: 42’pt Falanelli, 7’st Del Porto
Note: 2 minuti di recupero primo tempo, 4 minuti di recupero secondo tempo

San Damaso (Modena) - IL BIG MATCH della quinta giornata del girone di andata del Girone A del campionato di Eccellenza, tra Cittadella e Borgo San Donnino, va in archivio sull’1-1, davanti al pubblico delle grandi occasioni, è stata una bellissima sfida tra due compagini che si sono sfidate a viso aperto dando vita ad una partita a tratti spettacolare. Già le prime fasi di gioco fanno vedere sprazzi di spettacolo: continui cambi di campo e difese molto impegnate. Brivido in area ospite con la palla che esce in angolo a pochi centimetri dal palo alla sinistra di Monteverdi. Pochi minuti dopo è Bellentani che va vicinissimo al vantaggio, lanciato in area piccola tocca al volo di destro a colpo sicuro, ma la palla finisce alta sopra la traversa.Ai padroni di casa viene concesso un calcio di rigore, per atterramento di Bellentani in area, l’arbitro non ha dubbi ed indica subito il dischetto, ma Monteverdi para il tiro di Ridolfi, risultato ancora fermo sullo 0-0. Insiste ancora il Cittadella con Falanelli che entra in area sulla sinistra e prova un destro che si spegne di poco fuori alla destra dell’estremo difensore avversario. Il 2004 Simone Bellentani, attaccante del Cittadella, si rende ancora pericoloso quando entra in area e mette al centro, però la sfera è facile preda del portiere del Borgo. Brivido in area Cittadella con Galanti che devia un tiro avversario da fuori area di poco a lato alla sinistra di Chiossi. Conclusione dalla distanza di Donati, che Chiossi para senza difficoltà. Punizione pericolosa del Borgo con la palla che arriva in area, preda di un paio di giocatori ospiti, che però si intralciare fra loro e vanificato tutto. La squadra allenata da mister Cattani trova il gol del vantaggio, la rete che sblocca la partita porta la firma di Andrea Falanelli: il numero dieci riceve palla al limite dell'area spalle alla porta, controlla, si gira elegantemente ed infila Monteverdi con un rasoterra che lambisce il palo e si insacca. Dopo pochi minuti

page1image20612992

dal gol del Citta, l’arbitro porta il fischietto alla bocca, duplice fischio e si va a riposo. Primo tempo termina con la formazione di Modena in vantaggio per una rete a zero. La ripresa inizia con il botto, arriva il pareggio del Borgo San Donnino con il solito Francesco Del Porto. L’attaccante batte Chiossi su calcio di rigore e fa 1-1. Il penalty è stato concesso per fallo di Gobbi su Rossi. Alfieri ci prova solo davanti a Chiossi, ma la sua conclusione finisce di poco fuori alla sinistra del portiere. La formazione ospite ci prova, esce dal guscio e detta i tempi, ma Aldrovandi e compagni resistono. Ancora il Borgo sfiora il vantaggio con Baraye che non riesce ad impattare la sfera sugli sviluppi di un corner. e poco prima Falanelli aveva generato un contropiede che Cinquegrano non riesce ad appoggiare in porta; nel rovesciamento di fronte il Borgo colpisce un palo e la Cittadella respinge un paio di conclusioni con un Super Chiossi che compie un paio di veri e propri miracoli. La sfida dell’Allegretti di San Damaso termina 1-1, tra Cittadella Vis Modena e Borgo San Donnino, tante emozioni e tantissimi gesti tecnici di pregevole fattura hanno regalato un bel pomeriggio di sport.

CITTADELLA VIS MODENA - BORGO SAN DONNINO 1-1. LE PAROLE DI MISTER FRANCESCO CATTANI E ANDREA CHIOSSI.

FRANCESCO CATTANI, ALLENATORE CITTADELLA VIS MODENA:« E’ stata una bella sfida, si sono affrontate due squadre che hanno sicuramente molta qualità dimostrando, anche, una buona intensità di gioco. La partita? Ci siamo spartiti i due tempi. Noi siamo andati meglio nel primo e nel secondo sono venuti fuori loro. Tante occasioni sbagliate da entrambe le parti. Il rigore sbagliato? E’ un episodio, pazienza. Il Borgo San Donnino ha dimostrato essere la squadra che ci aspettavamo. Un gruppo formato da grandi individualità, buon gioco e buona aggressività. Mi è piaciuto molto, però, l’approccio che hanno avuto i miei ragazzi. Gli episodi in queste partite fanno la differenza, abbiamo subito gol da dove avremmo dovuto far rientrare un giocatore, in quella fase della gara eravamo un giocatore in meno ma non voglio trovare scuse. Credo, infine, che il pareggio sia assolutamente il risultato giusto».

ANDREA CHIOSSI, PORTIERE CITTADELLA VIS MODENA:« E’ stata una bella sfida, sapevamo che sarebbe stata molto difficile. Abbiamo giocato contro una squadra forte. Abbiamo giocato a viso aperto, ce la siamo giocata. Occasioni da tutte e due le parti. Potevamo ottenere di più, va bene così e pensiamo a preparare al meglio già la prossima sfida. Sono felice di aver fatto alcune belle parate. Continuiamo a lavorare cercando di ottenere i tre punti già dalla prossima giornata».


CAMPAGNA ABBONAMENTI 2022 - 2023! SCENDI IN CAMPO CON NOI!

Anche quest’anno, per le partite casalinghe del Cittadella Vis Modena, sono a disposizione degli abbonamenti stagionali!

Vieni a tifare il Citta! Se vorrai sottoscrivere uno, o più, abbonamenti; potrai farlo a questi prezzi a te dedicati
  •  1 Abbonamento: 70€
  • 2 Abbonamenti: 120€
  • 3 Abbonamenti: 170€
Per avere ulteriori informazioni contattaci scrivendo una mail a comunicazione@cittadellavismodena.it o rivolgiti alla biglietteria dello Stadio ”Allegretti” di San Damaso in occasione delle partite casalinghe o vieni a trovarci al Botti!

Cosa aspetti? L’uomo decisivo puoi essere tu! Sottoscrivi l’abbonamento!


CITTADELLA A VALANGA, 6-0 ALLA MODENESE NEL DERBY DELLA QUARTA GIORNATA DI ANDATA

MODENESE 0 

CITTADELLA 6

Modenese:Bacciocchi; LoBello (1’stSerroukh), Lazzaretti, Alicchi, Lusvarghi, Laino, Agrillo (1’st De Pietri), Tardini (39’st Malverti), Ouattara (6’stCapasso), Scarlata, Ligabue (1’st Andolina).A disposizione: Paganelli, Savio, Dwomoh, Capasso, Nabil. All. Paganelli

Cittadella: Chiossi; Mazzali, Aldrovandi, Serra, Galanti; Gollini (34’pt Esposito),Covili,Cannoni (1’st Cinquegrano);Falanelli (21’st Gobbi),Ridolfi, Barilli (12’st Montecchi). A disposizione: Galeazzi, Boilini, Pampaloni, Bellentani. All. Cattani 

Ammoniti: Lo Bello, Aldrovandi 

Reti: 12’pt Ridolfi, 25’pt Ridolfi, 33’pt Ridolfi, 44’pt Falanelli, 8’st Esposito, 25’st Serra 

Note: 1 minuto di recupero primo tempo 

MODENA - FINISCE IN GOLEADA il derby tra Modenese e Cittadella. Punteggio tennistico tra la formazione di Cattani e quella di  Paganelli. Finisce 6-0 in favore del Cittadella che va subito in vantaggio con Mattia Ridolfi. L’ariete del Citta ne approfitta dopo un’ingenuità della difesa della Modenese ed insacca alle spalle di Bacciocchi portando il punteggio sull’1-0. Il Cittadella continua a premere sull’accelleratore: Falanelli, ex di turno, ci prova da fuori, tentativo che finisce di poco a fuori. Il 2-0 nasce da una bella combinazione tra Barilli e Cannoni, sull’out di sinistra, che innesca Ridolfi e porta il Citta al raddoppio. Alla mezz’ora scoccata, la formazione di Cattani trova il tris. Mattia Ridolfi, dopo un delizioso assist di Falanelli, scaglia un tiro potentissimo e non lascia scampo al portiere avversario, 3-0 tra Modenese e Cittadella. La Modenese prova a mettere il muso fuori dal guscio, punizione dal limite, Aldrovandi allontana. Il Citta chiude il primo tempo segnando per la quarta volta. La rete del 4-0 porta il nome di Andrea Falanelli. Il giocatore ex Modena e Modenese trasforma un calcio di rigore regalando il poker ai suoi. Finisce il primo tempo al Morselli con il Citta in vantaggio per 4-0. Inizia la ripresa con la formazione di casa che prova ad impensierire Chiossi con Serroukh, tiro da fuori. Alto. Arriva anche il quinto gol del Citta. Emanuel Esposito batte l’estremo difensore avversario con un bel tiro e fa 5-0. C’è tempo anche per il 6-0. Questo viene segnato da Serra. Il difensore trasforma un calcio di punizione che non lascia scampo al portiere e va ad insaccarsi alle spalle dell’estremo difensore. La partita,di fatto è finita, la Modenese ci prova ma Chiossi resiste e riesce a tenere la porta intonsa. Finisce al Morselli, io Cittadella fa suo il derby vincendo 6-0. La formazione di Cattani giocherà il prossimo turno con il Borgo San Donnino a San Damaso per il big match della quinta giornata di andata del Campionato di Eccellenza girone A. 


IL CITTA STENDE IL CASTELLANA FONTANA. 4-0 PER BOILINI E SOCI

CITTADELLA 4

CASTELLANA FONTANA 0 

CIttadella: Chiossi; Mazzali (20’st Sejdiraj), Aldrovandi, Serra, Galanti; Gollini(14’st Esposito), Cannoni (14’st Covili), Barilli(23’st Conte); Falanelli, Ridolfi (32’st Bellentani), Boilini. A disposizione: Galeazzi, Gobbi, Montecchi, Cinquegrano. All. Cattani 

Castellana Fontana: Castagnetti, Gioria (28’st Parenti), Turco, Fanelli (28’st Ferro),Pagani, Marabelli, Lucanto, Monopoli, Mansour, Cossetti, Mandelli (20’st Lucchini). A disposizione: Valizia, Cornaggia, Gazzola, Dell’Orti, Gazzola, Dordoni. All. Costa

Ammoniti: Mazzali (Ci), Cannoni (Ci), Monopoli (Ca), Fanelli (Ca), Serra (Ci), Lucchini (Ca), Esposito (Ci)

Espulsi: Conte (Ci) 

Reti: 31’pt Falanelli, 38’pt Ridolfi, 17’st Falanelli, 38’st Conte 

Note: 2 minuti di recupero primo tempo, 4 minuti di recupero secondo tempo 

SAN DAMASO (Modena) - IL CITTADELLA VIS MODENA vince per 4-0 con il Castellana Fontana tra le mura amiche dello stadio “Allegretti” di San Damaso. Sono gli ospiti i primi a farsi vedere. La formazione di Costa va più volte sul fondo ma la retroguardia del Citta respinge bene. Più di un brivido corre lungo la schiena dei presenti a San Damaso quando il Castellana sbaglia un calcio di rigore, concesso per un fallo di Mazzali su Mandelli in piena area di rigore, con Cossetti. Il numero 10 calcia il penalty abbondantemente fuori. Falanelli ci prova su punizione, sfera sul fondo. Galanti recupera un bel pallone sulla trequarti, la mette in mezzo; Falanelli arpiona il pallone, mettere a sedere il portiere e lo batte a porta, oramai, sguarnita. Cittadella in vantaggio, cambia il parziale a San Damaso: 1-0 per i ragazzi di Cattani. Il Citta trova il raddoppio con Ridolfi, l’attaccante segna, ben innescato da Cannoni, battendo il portiere avversario in uscita portando il punteggio sul 2-0 per i padroni di casa. La prima frazione termina con i padroni di casa in doppio vantaggio. Inizia il secondo tempo tra Cittadella Vis Modena e Castellana Fontana che arriva a segnare con Lucchini ma il guardalinee sbandiera un offside. Fuorigioco e punteggio che rimane 2-0 per il Citta. Boilini e compagni vicinissimi al tris con Gollini che salta in area, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa ma la palla va di poco alta. Gli uomini in blu segnano il terzo gol, sempre con Falanelli, per l’ex Modena è doppietta personale. Il Citta arriva vicino al poker: Falanelli innesta Conte che a tu per tu con il portiere, viene ipnotizzato dall’estremo difensore avversario che manda in corner. Castellana vicino al gol, dopo un calcio piazzato, ma Chiossi esce bene e fa sua la sfera. Il Citta non si ferma, trova il quarto gol con l’ultimo acquisto, Massimo Conte che segna dopo un bell’assist del solito Falanelli. Io Cittadella rimane in inferiorità numerica: espulso l’autore del quarto gol, Conte per gioco pericoloso. Dopo 5 minuti di recupero, termina a San Damaso. Cittadella batte Castellana Fontana 4-0 e sabato prossimo, in anticipo, ci sarà il derby con la Modenese.

CITTADELLA VIS MODENA - CASTELLANA FONTANA 4-0. LE PAROLE DI ANDREA FALANELLI E MISTER FRANCESCO CATTANI 

ANDREA FALANELLI, ATTACCANTE CITTADELLA VIS MODENA:« L’approccio iniziale non è stato dei migliori, tengo il risultato, siamo stati bravi. Dopo il rigore sbagliato da loro, abbiamo cambiato atteggiamento ed abbiamo messo le cose sui binari giusti. Il punteggio può ingannare, il 4-0 è meritato ma potevamo partire meglio. Ci servirà da lezione nelle prossime partite. La mia doppietta? Sono molto contento di aver segnato due reti, la prima con questa maglia. Devo ringraziare Galanti per i due assist. L’importante è la vittoria della squadra. I gol fanno sempre piacere, per un’attaccante è importante. Quello che contava erano i tre punti. Pensiamo subito alla prossima. Il derby con la modenese? Va affrontata come le altre, loro vengono da un periodo un po’ difficile. Dobbiamo andare la e cercare di portare a casa i tre punti che rimane la cosa fondamentale». 

FRANCESCO CATTANI, ALLENATORE CITTADELLA VIS MODENA:«Il risultato è netto, 4-0, ma la sfida si poteva mettere in maniera diversa. Loro hanno sbagliato un rigore sullo 0-0. A quel punto sarebbe stato tutto diverso. Hanno dimostrato di essere una buona squadra. Noi bravi perché dopo il primo quarto d’ora dove il Castellana è andato meglio, siamo usciti. Abbiamo ripreso in mano la partita e abbiamo creato situazioni di pericolo. Siamo stati più cinici sotto porta a differenza di altre voltami è dispiaciuto molto per l’espulsione inflitta ai danni di Conte. E’ stato un po’ troppo irruento. La squadra mi è piaciuta soprattutto negli ultimi minuti, praticamente eravamo in nove perché anche Boilini era dolorante». 


COPPA ITALIA AMARA PER IL CITTA. LA SQUADRA DI CATTANI ELIMINATA DALLA VIGNOLESE

VIGNOLESE 3

CITTADELLA 0

Vignolese: Cavazza, Zannoni, Dardani (23’st Carpio), Pescatore(14’st Cipriano), Vaccari,Tedeschi, Loprete (4’st Barbolini), Pasi (14’st Benatti), Girotti (34’st Uhunamure), Iori, Salsi. A disposizione: Cavazzoli, Ceka, Incerti, Sarnelli. All. Giardina

Cittadella: Galeazzi; Sejdiraj (27’st Conte), Pappaianni(1’st Andolina), Gobbi, Mazzali; Esposito (1’st Gollini), Covili (12’st Dondi), Barilli( 12’st Montecchi); Galanti, Bellentani, Cinquegrano. A disposizione: Chiossi, Boilini, Aldrovandi, Serra. All. Cattani
Ammoniti: Tedeschi (V), Esposito (C), Vaccari (V), Dardani (V)
Reti: 19’st Barbolini, 25’st Cipriano, 47’st Uhunamure
Note: 1 minuto di recupero primo tempo, 4 minuti di recupero secondo tempo

VIGNOLA (Modena) - SI GIOCA la Coppa Italia di Eccellenza “Memorial Minetti”. Il Cittadella è di scena a Vignola contro i rosso-verdi di mister Giardina. Nella formazione Vignolese, tra i tanti, spicca il nome di Riccardo Iori, centrocampista classe 2022 che tanto bene ha fatto in due stagioni al Citta. La prima fase di gara è di studio, nel primo quarto d’ora non si vede sostanzialmente nulla. Il primo squillo di tromba lo da Simone Bellentani, l’ariete ex Primavera del Modena, si libera in area di rigore, scaglia un bel tiro ma Cavazza para bene. Punizione da zona interessante per la formazione di Cattani, cross in mezzo, Pappaianni svetta di testa, palla di poco fuori. Bella combinazione sulla destra, Galanti-Bellentani, l’attaccante ci prova ma la palla va in corner. Ci prova Galanti dal limite dell’area, tiro telefonato tra le braccia del portiere. Altra occasione per la squadra ospite: cross al bacio di Cinquegrano, Bellentani incorna di testa a porta sguarnita, palla fuori. Palla persa da Galanti, ci prova Loprete dalla distanza, palla di poco a lato. La Vignolese chiude il primo tempo in avanti: corner, nulla di fatto. La prima frazione termina sullo 0-0 tra Vignolese e Cittadella. Inizia il secondo tempo con due cambi da parte di Cattani: fuori Pappaianni ed Esposito e dentro Gollini ed Andolina. Un brivido lungo la schiena del Cittadella quando Iori ci prova dalla distanza, la sfera esce di poco. E’ la Vignolese ad andare in vantaggio con Barbolini. Il centrocampista ci prova dal limite dell’area, la palla va ad infilarsi nell’angolino, Galeazzi ci prova ma non può nulla. Vignolese in vantaggio 1-0. I padroni di casa trovano il raddoppio con Cipriano. La Vignolese segna il 2-0 sugli sviluppi di un corner e raddoppia. Il Citta prova ad uscire dal guscio: corner, battuto corto ma la retroguardia vignolese regge agli urti. Galanti arriva sul fondo, palla tesa in mezzo all’area, non ci arriva nessuno e palla direttamente out pronta per una rimessa laterale. La formazione di casa trova il tris con Uhunamure. Finisce a Vignola, Vignolese batte Cittadella 3-0. I rossoneri passano al turno successivo mentre la formazione di Cattani vede fermarsi il suo percorso in Coppa Italia “Memorial Minetti”. La squadra di Modena tornerà in campo, in casa, domenica contro il Castellana Fontana.


IL CITTA CORSARO VINCE 2-1 SUL CAMPO DEL SASSO MARCONI. FALANELLI E GOLLINI REGALANO I TRE PUNTI ALLA SQUADRA DI CATTANI

SASSO MARCONI 1

CITTADELLA 2

SASSO MARCONI: Celeste, Rossi(45’st Tarozzi), Montanaro, Pedrielli, Medici, Turci, Michelucci (22’st Zabre), Geroni (22’st Galassi), Mascalzoni(25’st Caniato), Monti(25’st Hineki), Silipo. A dispoaizione: Ferrone, Tarozzi, Dondi, Cinquegrana, Ismajili. All. Malauguti. CITTADELLA: Chiossi; Pappaianni, Aldrovandi, Serra, Boilini; Gollini (41’st Andolina), Cannoni (30’st Covili), Esposito E.(15’st Cinquegrano); Falanelli(30’st Barilli), Ridolfi, Esposito L.(10’pt Galanti). A disposizione: Galeazzi, Gobbi, Sejdiraj,Lodesani. All. Cattani.

AMMONITI: Aldrovandi (C), Serra (C), Esposito E. (C), Cinquegrano (C) RETI: 18’pt Falanelli, 28’st Turci, 37’st Gollini
NOTE: 1 minuto di recupero primo tempo, 3 minuti di recupero

Sasso Marconi (Bologna) - VITTORIA IN TRASFERTA per il Cittadella nella seconda giornata di campionato sul campo del Sasso Marconi, formazione retrocessa dalla serie D. Primo brivido lungo la schiena del Sasso quando Gollini lancia per Luca Esposito, sull’out di sinistra, l’attaccante entra in area, la mette in mezzo tesa ma la retroguardia della squadra di casa allontana bene. Mister Cattani è costretto a fare un cambio dopo solo pochi minuti dall’inizio della contesa: esce Luca Esposito per infortunio, entra Giorgio Galanti. Calcio d’angolo per il Sasso Marconi, arriva Geroni che di testa manda di poco fuori. E’ il Cittadella che passa in vantaggio con Andrea Falanelli, il numero dieci della formazione modenese scaglia un tiro dalla distanza che, rimbalzando, crea una traiettoria che inganna Celeste e va alle sue spalle, cambia il parziale con il Citta in vantaggio per 1-0. La palla per il 2-0 è sui piedi di Boilini che si trova a tu per tu con il portiere ma la palla va inesorabilmente fuori. Galanti si infiamma, con un dribbling di pregevole fattura, arriva sul fondo, la mette in mezzo ma la difesa del Sasso allontana bene. Si fa vedere in avanti la compagine allenata da Malaguti che colpisce un palo con Geroni. Il primo tempo si chiude, con il Citta sempre in vantaggio, dopo una prodezza di Chiossi che salva il risultato andando a deviare la palla dopo un bel tiro effettuato da Silipo. La ripresa si apre con il Sasso Marconi che ci prova ma Aldrovandi e compagni reggono bene agli urti. Il Citta ci prova sempre con Falanelli, l’ex Modena e Lentigione e Sasso Marconi calcia da fuori, Celeste devia in corner. La palla del 2-0 è sui piedi di Emanuel Esposito quando Boilini arriva sul fondo ed il centrocampista calcia out. Falanelli ci prova ma la palla esce di poco. Il Sasso Marconi trova il pareggio con Turci. Il difensore della squadra di casa batte Chiossi sugli sviluppi di un corner ristabilendo la parità. 1-1 il risultato. Il Cittadella passa in vantaggio con Alessandro Gollini, il centrocampista batte Celeste con un preciso diagonale dopo un bell’assist dal fondo di Barilli. 2-1 per il Citta. La sfida di Sasso termina con il Citta porta a casa i tre punti, 2-1 il risultato finale. Tre punti importantissimi per il gruppo di mister Cattani che il prossimo turno affronterà il Castellana Fontana tra le mura amiche dell’Allegretti di San Damaso.


IL CITTA NON SBAGLIA LA PRIMA PARTITA DI CAMPIONATO. NIBBIANO SCONFITTO PER 2-0

CITTADELLA 2 

NIBBIANO 0 

Cittadella: Chiossi; Sejdiraj(26’st Esposito E.),Aldrovandi,Serra,Boilini; Goilini; Cannoni, Barilli(26’st Pappaianni); Falanelli(43’st Cinquegrano), Ridolfi (36’st Galanti), Esposito L. A disposizione: Galeazzi, Mazzali, Montecchi, Bellentani, Lodesani. All. Cattani 

Nibbiano: Murriero, Facchini, Castellana, Baldini, Porcari, De Giovanni(15’st Montaganari), Esposito(15’st Federico), Bernardi, Minasola, Lancellotti(15’st Ruibal), Torres (30’st Equo). A disposizione: Masotino, Castano, Bottazzi, Battini, Boccenti. All. Rossini 

Ammoniti: Gollini (C), Minasola (N), Sejdiraj (C), Federico (N), Galanti (C)

Reti:9’pt Boilini, 33’pt Esposito  

Note: 250 persone, 4 minuti di recupero nel secondo tempo 

SAN DAMASO (MODENA) - MEGLIO DI COSì non poteva andare, l’esordio in campionato del Cittadella Vis Modena. La formazione di Cattani si è imposta sul Nibbiano per 2-0, è successo praticamente tutto nel primo tempo. Dopo le prime fasi di studio, il Citta si fa vivo con una buona conclusione di Boilini dal limite dell'area, di poco alto sulla traversa. Ci riprova per poco dopo dalla stessa posizione e trova uno splendido  gol all'incrocio dei pali sulla destra di Murriero. Subito dopo il Nibbiano sfiora il pareggio, ma Chiossi è attento e mette in angolo. Di nuovo pericolo in area ospite con qualche rimpallo favorevole al Nibbiano. Preme ancora la formazione di casa alla ricerca del raddoppio. Buona punizione dal limite dell'area per la Cittadella,  ma Luca Esposito centra in pieno la barriera,  e subito dopo un rasoterra velenoso attraversa tutta l'area piccola degli ospiti. Allo scoccare della mezzora di gioco del primo tempo, il Cittadella trova il gol del raddoppio con Luca  con Esposito: Ridolfi ruba palla e parte in contropiede, poi mette il compagno di squadra solo davanti al portiere e a sua volta non ha difficoltà a trafiggerlo con un preciso rasoterra di sinistro. Sul ribaltamento di fronte il Nibbiano sfiora il gol: Torresi Martinez sulla destra mette un velenoso rasoterra in area piccola, ma nessuno dei suoi ne approfitta e la palla esce, lambendo il palo sul lato opposto. Finisce così il primo tempo con gli uomini di Cattani in doppio vantaggio. Inizia la ripresa, la Cittadella si rende ancora pericolosa con un ottimo uno-due fra Falanelli e Esposito. Quest'ultimo che sfiora la sua doppietta personale. C'è un calcio d'angolo per il Nibbiano, ma non succede niente, nella ribattuta successiva Bernardi si trova un buon pallone in area piccola e Chiossi in uscita sventa brillantemente. Adesso è il Nibbiano che preme per accorciare le distanze, ma per ora con poche idee: si espone poi al contropiede della Cittadella, e Ridolfi di poco no trova il terzo gol. Brivido su un calcio d'angolo per il Nibbiano, con la palla che sfiora il palo sulla destra di Chiossi. Ammonito Galanti per fallo anti-sportivo. La partita finisce così. Cittadella batte Nibbiano per 2-0. Domenica prossima, la formazione di Cattani sarà impegnata a Sasso Marconi, in trasferta. 


INTERVISTA A FRANCESCO CATTANI, MISTER DEL CITTADELLA VIS MODENA

UNA DELLE novità più rilevanti del Cittadella Vis Modena per la stagione 2022 - 2023, è sicuramente la guida tecnica. Per un Francesco Salmi che lascia, un Francesco Cattani che arriva sulla panchina della società di Via delle Suore. Cattani, fino allo scorso anno alla guida del Castelvetro dopo tanti anni al Sassuolo, dove è stato alla guida di varie squadre del settore giovanile.
Mister, sarà il suo primo anno alla guida del Cittadella, cosa si aspetta da questa sfida e qual’è stata la sua prima impressione?
Mi ha subito affascinato l’ambiente, mi ha fatto subito un’ottima impressione. La mia percezione è quella di avere una società alle spalle con tanta voglia di fare bene, ambiziosa. Al tempo stesso, ho conosciuto gente disponibile, sono stato subito accolto al meglio.
Il Cittadella che sarà ai nastri di partenza per la stagione che va ad iniziare sarà, senza dubbio, una squadra nuova. Gruppo formato anche da giocatori giovani. Che cosa si aspetta dal gruppo di ragazzi che allenerà?
Sono convinto di avere a disposizione un gruppo di giocatori che può essere descritto come un buon mix composto da giovani interessanti e calciatori esperti. Credo che la squadra sia ben equilibrata. Ci sono giocatori di grandi qualità, ritengo che le ambizioni dovranno essere trasformate, poi, in risultati. Se giocatori, staff e dirigenti sono ambiziosi, non basta. Occorre lavorare bene sul campo. Mi aspetto una squadra che sappia lavorare seguendo, sin da subito, le nostre indicazioni. Un gruppo nuovo? Ha bisogno di raggiungere un’amalgama in fretta per arrivare il prima possibile a sviluppare al meglio principi di gioco comuni.
Allenatore nuovo, gruppo nuovo, come definirebbe il Francesco Cattani allenatore?
Io sono un grande amante delle sfide. Avere a disposizione una squadra nuova ed una squadra giovane, mi stimola molto. Il mio approccio è molto legato al lavoro ed al progetto di crescita. Non fa parte della mia filosofia il compromesso del “va bene così”. L’asticella va sempre un po’ alzata. Questa è la mia ambizione sia che alleni una squadra per vincere un campionato sia che lotti per salvarsi. Bisogna sempre lavorare per raggiungere la perfezione.
Nonostante la richiesta di ripescaggio in D, sono usciti i gironi del campionato di Eccellenza. Il Cittadella farà parte del raggruppamento A; cosa pensa del girone che vi attende?
Non ci sono state grandi sorprese, per quel che riguarda i gironi. Ci sono squadre molto attrezzate, un gruppo molto difficile. Togliendo il Cittadella, contro almeno quattro compagini costruite per vincere. Credo che ci possano essere, anche, un paio di outsider. Quindi, ci sono almeno sette otto squadre di sicuro valore, ambiziose e che proveranno a vincere ma ci siamo anche noi.
Tra poco inizia la preparazione, la squadra si ritrova il 2 Agosto poi dal 4 al 7 in ritiro a Pievepelago, come imposterà la preparazione?
Per me la parte fondamentale del ritiro sta nel fatto che, avendo una squadra nuova, dobbiamo arrivare il prima possibile ad una amalgama e a conoscerci bene. Capire bene le potenzialità ma anche i nostri limiti. Riesci a superare bene i momenti difficili quando i ragazzi si riconoscono. Il ritiro, inteso come tale, serve a me per conoscere bene i ragazzi ma a tutti per conoscere bene l’ambiente. Sarà un lavoro tecnico, tattico ma anche conoscitivo. Per quattro giorni, sarà una full immersion che per me sarà determinante

INTERVISTA AL DIRETTORE GENERALE DEL CITTADELLA VIS MODENA, FABRIZIO ZANICHELLI

PER UNA STAGIONE che si è chiusa, quella che ha visto il Cittadella trionfare il proprio girone, ma vedere il sogno promozione infrangersi solo ai rigori contro il Pomezia nei playoff, poi promosso in D. Ce n’è una che sta per iniziare. Allenatore nuovo: Francesco Cattani prende il posto di un altro Francesco, Salmi. Tanti giocatori hanno salutato la società di Via delle Suore, altri ne arriveranno. Noi abbiamo fatto il punto della situazione con il Direttore Generale del club, Fabrizio Zanichelli.

Direttore, che stagione è stata quella che si è appena conclusa?
E’ stata un’annata molto intensa, positiva sotto tanti punti di vista, come si dice in questi casi, avevamo la torta ma ci è mancata la ciliegina. Abbiamo vinto il nostro girone. Fino alla fine c’è stato un appassionante testa a testa con una corazzata come il Colorno, oltre ad altre squadre molto forti. Purtroppo è andata così, non siamo riusciti ad arrivare all’obiettivo della promozione in Serie D anche a causa di un regolamento, a detta di tutti gli addetti ai lavori, molto discutibile.

Alla guida della prima squadra c’era Francesco Salmi, che ha salutato, ci può fare un bilancio dal punto di vista societario, dell’esperienza con un allenatore del suo calibro.
Ci tengo a ringraziare mister Salmi per quello che ha fatto, ha svolto un bellissimo lavoro. Lui è un grande professionista, un vincente. Ha fatto crescere la nostra società. A fine stagione ha fatto la sua scelta, ha voluto fermarsi, gli auguro tanta fortuna. Sicuramente ha dato un’impostazione al lavoro di tutti, quelli che hanno lavorato al suo fianco sono cresciuti molto sia dal punto di vista personale che calcistico. Data la sua esperienza, è una persona che conosce davvero tanti giocatori. Cosa che sia io che il Direttore Sportivo, Bob Fantazzi, abbiamo toccato con mano. Lui curvava ogni dettaglio, dal più grande al più piccolo. Questa, ritengo, che sia stata lla caratteristica alla base del suo successo. Non lasciare nulla al caso.

Chiusa la parentesi Salmi, ecco aprirsi il capitolo Francesco Cattani, nuovo allenatore per la stagione entrante...

Quando è stato scelto, ero via per lavoro. L’ho conosciuto recentemente, mi sembra un grande intenditore di calcio. Ha sicuramente una grande esperienza nel gestire il gruppo, ha allenato le giovanili del Sassuolo e posso dire, con certezza, che ha sempre fatto giocare molto bene le sue squadre. Mi ha fatto un’ottima impressione.

Gente che arriva, gente che va. Davoli, Ferrari, Napoli, Farina, Notari e Caselli; i senatori di questo progetto, la maggior parte arrivata due anni fa, non faranno più parte della rosa del Citta nella prossima stagione. Ha qualcosa da dire loro?

Sicuramente, devo ringraziarli per tutto quello che hanno fatto in campo per la società. Era un gruppo speciale, formato da ottime persone e bravissimi calciatori. Sono dei professionisti, non solo in campo ma anche nella vita. Mi sono trovato benissimo con ognuno di loro. Il calcio è questo: si chiude una stagione, se ne apre un’altra e si va avanti.

Il primo colpo in entrata è stato Andrea Falanelli. Un giocatore di altissimo profilo. Che squadra sarà il Cittadella Vis Modena 2022 - 2023?

Lui è un giocatore su cui avevamo messo gli occhi da un po’ di tempo, per me è un profilo di altissimo livello. Che squadra mi aspetto? Io e il patron Paolo Galassini ne abbiamo parlato, stiamo lavorando per allestire una squadra all’altezza sia in caso di Serie D, il responso della richiesta di ripescaggio si saprà a luglio inoltrato, sia in Eccellenza. Vorremmo costruire un gruppo in grado di salvarsi agevolmente in caso di quarta serie, ma al tempo stesso competitivo e attrezzato per vincere se dovessimo fare il campionato di Eccellenza. Questo non è facile ma abbiamo le idee chiare, ci stiamo lavorando insieme al Direttore Sportivo Fantazzi ed al Direttore Tecnico, Simone Riccò. Il progetto Cittadella interessa a tanti perché radicato e solido. Noi, come società, crediamo tantissimo in questo. Purtroppo questa’anno è andata così. La serie D è un’obiettivo a cui dobbiamo arrivare il prima possibile. Abbiamo già fatto tantissimo anche sotto altri punti di vista: abbiamo dotato il nostro impianto di un campo in erba sintetica; è partito il progetto One Academy con Madonnina e Mariain. Forse qualcuno se lo dimentica ma tutto ciò è stato fatto in due anni, di questi uno caratterizzato dal Covid. Quindi dobbiamo andare avanti così.